RISULTATI DEL PROGETTO FAIR – FAIR

Fighting Against Inmates’ Radicalisation

763538 - FAIR - JUST-AG-2016/JUST-AG-2016-03 PROJECT NUMBER: 763538

  • Prevenire la radicalizzazione violenta dei detenuti.
  • Promuovere il distacco da ideologie radicali.
  • Facilitare la reintegrazione nella società.

RISULTATI DEL PROGETTO FAIR

  • Il progetto si costruirà a partire dalla RACCOLTA DELLE MIGLIORI PRATICHE in Europa (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) sulle misure di prevenzione e lotta alla radicalizzazione violenta nelle carceri e da un report sugli INDICATORI DI RISCHIO (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) per individuare i detenuti radicalizzati e i detenuti a rischio di radicalizzazione, che racchiude elementi, attitudini, comportamenti utili per individuare un detenuto a rischio.
  • Il personale delle carceri sarà coinvolto nell’analisi dei bisogni degli operatori dei centri di detenzione rispetto alla prevenzione e/o gestione del fenomeno della radicalizzazione, da cui verrà creato un REPORT SULL’ANALISI DEI BISOGNI DEGLI OPERATORI (EN).
  • Verranno elaborate LINEE GUIDA COMUNI (EN) da seguire per analizzare i bisogni del personale delle carceri che lavora con detenuti a rischio di radicalizzazione.
  • Il PROGRAMMA DI PREVENZIONE E DI RIABILITAZIONE (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) per detenuti consentirà agli operatori di prevenire la radicalizzazione e aiutare i detenuti ad allontanarsi da posizioni radicali accompagnandoli in una graduale transizione verso il rilascio.
  • Importanti materiali di supporto, raccolti durante la preparazione dei documenti sopra menzionati, saranno resi disponibili sulla PIATTAFORMA WEB in 10 lingue.
  • Tavole rotonde con stakeholder e decisori politici saranno facilitate in tutti i paesi coinvolti per definire al meglio le specifiche situazioni e i bisogni legati ad ogni contesto nazionale. A tale scopo verrà redatto un REPORT DEI GRUPPI DI DISCUSSIONE (EN).
  • 170 operatori delle carceri provenienti da 9 paesi saranno coinvolti nel PROGRAMMA DI FORMAZIONE PER GLI OPERATORI (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) per rafforzare la conoscenza e le capacità degli operatori di relazionarsi e di individuare i fattori di radicalizzazione negli istituti penitenziari no prigioni
  • Il SERVIZIO DI CONSULTAZIONE ONLINE in tutte le lingue dei paesi partner fornirà chiarimenti e approfondimenti per guidare al meglio gli operatori formati.
  •  Il processo sarà valutato attraverso una GRIGLIA DI VALUTAZIONE (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) e i risultati saranno esposti in un REPORT DI VALUTAZIONE SUL PROGRAMMA DI FORMAZIONE PER GLI OPERATORI DEGLI ISTITUTI PENITENZIARI no PRIGIONI  (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI).
  • Verrà implementato uno STUDIO DI FATTIBILITÀ DI UN CENTRO DI DETENZIONE ALTERNATIVA (EN, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO) per studiare i benefici derivanti dalla creazione di un centro di accoglienza esterno al carcere, destinato a detenuti radicalizzati e a rischio di radicalizzazione violenta nel quale accompagnarli attraverso un programma di disimpegno e di re-inclusione nella società.
  • 12 PROTOCOLLI NAZIONALI (EN, HU, IT, LT, MT, PT) saranno redatti assieme alle istituzioni chiave per la creazione di un centro di detenzione alternativa nei paesi partecipanti.
  • Il REPORT DI VALUTAZIONE DEL PROGRAMMA PILOTA DI PREVENZIONE E DI RIABILITAZIONE (EN, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) illustrerà i risultati della sperimentazione del programma, raccolti attraverso una comune metodologia.
  • Il progetto FAIR raggiungerà 10.000 cittadini, 170 operatori delle carceri e 162 stakeholder attraverso il sito del progetto, i profili Facebook e LinkedIn e adotta un COMUNE PACCHETTO DI VISIBILITÀ comprendente il logo del progetto e i layout grafici.
  • I VOLANTINI DEL PROGETTO (EN, FI, HU, IT, LT, MT, NL, PT, RO, SI) sono disponibili per una veloce panoramica sull’azione.